Persone con una dimora”. È questo l’appello lanciato dalla Presidente della Croce Rossa di Roma, Debora Diodati, per una campagna di raccolta fondi a favore della struttura di ricovero e accoglienza aperta nella sede della Croce Rossa a Via Ramazzini che sta ospitando da sabato 9 febbraio, ogni notte,30 persone senza dimora, offrendo un posto per dormire, la cena, kit igienici, assistenza sanitaria, supporto psicologico e orientamento legale. Una iniziativa nata dai Volontari della Croce Rossa di Roma e che vede, per ora, il sostegno dell’Associazione SO.R.TE.

“Abbiamo deciso autonomamente di aprire, intanto per un mese, una nostra struttura che accolga chi vive in strada. È stato un inverno drammatico per le persone senza dimora decedute ma anche per chi, pur volendo non è riuscito a trovare accoglienza al di fuori del Piano Freddo, che comunque continua ad ospitare persone. Il nostro è un tentativo di allargare il bacino di ospitalità nella Città ma anche quello di dare un segnale che tutti possiamo essere partecipi dell’aiuto e della solidarietà. Credo, infatti, che l’emergenza della vita per strada sia ormai arrivata ad un livello tale che richiede l’intervento di tutti e in questo il Volontariato, da sempre operativo nell’aiutare, può dare un avvio. In molti sono stati i cittadini romani che nei giorni più freddi ci hanno portato coperte che abbiamo distribuito con le Unità di Strada. Ora tutti possiamo fare ancora qualcosa. Condividiamo questo appello a contribuire e facciamo anche piccole donazioni. Far crescere la solidarietà è un dono per le persone che accogliamo ma è qualcosa di cui abbiamo bisogno tutti”.

Per contribuire vai sulla raccolta fondi sulla nostra pagina Facebook o chiama 06.5510 oppure vai sul nostro sito www.criroma.org