Presentati lunedì 25 giugno i risultati del “Progetto Take Care per il Contrasto alla Povertà Estrema e alla Grave Marginalità Sociale”. Il progetto è durato un anno ed è stato condotto sul territorio di Roma in cinque Municipi (I, II, V, VII E VIII). Take Care è stato curato dalla Croce Rossa di Roma in collaborazione con Villa Maraini e sostenuto dalla Regione Lazio (Direzione Regionale Salute e Politiche Sociali Area: Politiche per l’inclusione). Alla presentazione dei risultati del progetto che si è tenuta presso la Biblioteca Comunale ‘Enzo Tortora’, nel quartiere Testaccio a Roma, sono intervenuti insieme agli operatori del progetto, i Volontari della Croce Rossa di Roma e del Servizio Accoglienza e Orientamento, alcuni rappresentanti dei Centri di ascolto parrocchiali della Caritas, il Presidente del Comitato Regionale Lazio della CRI, Adriano De Nardis, il Presidente della Cooperativa Villa Maraini, Massimo Perroni e il Direttore della Croce Rossa di Roma, Pietro Giulio Mariani, che si è soffermato su una “necessaria sinergia con le Istituzioni“. Dopo aver ringraziato la Regione Lazio per il sostegno, Mariani ha sottolineato l’importanza del “tema dell’integrazione socio-sanitaria, di cui si parla tantissimo, ma che non si è mai realizzato concretamente. Con questo progetto- ha detto – c’è stata invece una presa in carico della persona a 360°, che è poi tra gli obiettivi di Croce Rossa. Spero che le politiche a livello regionale si integrino pienamente con le politiche dei comuni e con quelle sanitarie, perché  ha concluso – lo scollamento non permette di usare in maniera efficiente le risorse ed aiutare concretamente le persone”.

Gli obiettivi di Take Care sono stati:

  • Realizzare interventi integrati sociali e sanitari di prossimità, in grado di intercettare i bisogni della popolazione senza dimora
  • Garantire la salvaguardia della salute delle persone più deboli
  • Monitorare lo stato di salute dal punto di vista sanitario e psicologico costruendo le condizioni per superare le barriere d’accesso ai servizi sanitari e psico-sociali e l’approvigionamento di farmaci basilari
  • Costruire reti territoriali di solidarietà

Per realizzare il progetto Croce Rossa di Roma si è avvalsa di varie risorse

  • una equipe formata da 1 Coordinatore, 2 Infermieri e 3 Operatori Sociali, un camper sanitario o un’ambulanza a seconda delle esigenze del servizio, un mezzo di trasporto per la consegna dei pacchi alimentari
  • il supporto della Sala Operativa CRI che ha potuto ricevere segnalazioni H 24
  • un lavoro di comunità attraverso la pianificazione di interventi in rete e mediazione sociale
  • la sorveglianza sanitaria e la distribuzione di farmaci
  • la distribuzione di pacchi alimentari sia in strada che presso le abitazioni
  • il contrasto al barbonismo domestico
  • l’orientamento ai servizi sociali e sanitari

Le cifre di Take Care

  • 5 Municipi interessati
  • 58 casi sanitari seguiti
  • 322 utenti in totale, in maggioranza italiani, di cui il 56,3% uomini e in 43,7% donne in maggioranza persone singole e in minor misura coppie o nuclei familiari. Il 58.2% di età compresa tra 41 e 70 anni, il 20,7% trai 18 e 40 anni, il 10,1% tra i 71 e 95 anni.
  • 1254 pacchi alimentari consegnati (370 nel I Municipio, 190 nel II Municipio, 196 nel V Municipio, 200 nel VII Municipio, 298 nell’VIII Municipio)

Gli interventi sanitari di Take Care:

Problemi circolatori 24,1% – Problemi respiratori 17,2% – Problemi psichiatrici 15,5% – Problemi gastrici 12,1% – Problemi dermatologici 10,3% – Medicazioni 8.6% – Altro 12,1%