Questa mattina una delegazione di CRI Roma è stata ricevuta dal Direttore del Dipartimento Politiche Sociali del Comune di Roma, che ha proposto una proroga di 6 mesi per il Presidio Umanitario di Via del Frantoio che attualmente ospita circa 80 persone e che nel tempo ne ha ospitate circa 1850.

“Speriamo che il Comune di Roma usi questi 6 mesi per trovare soluzioni strutturali sull’accoglienza delle persone migranti e di tutti i cittadini che si trovano in condizione di vulnerabilità nella Capitale, tenendo presenti tutte le fragilità economiche e sociali, anche attraverso un coinvolgimento più organico delle realtà del volontariato. Da parte della Croce Rossa di Roma c’è, come sempre, la massima collaborazione con le Istituzioni a partire dalla nostra rete di volontariato sul territorio. La gestione del Presidio comporta un impegno gravoso da parte della CRI di Roma e per questo facciamo appello alla città che ha sempre offerto generi di prima necessità per garantire l’accoglienza”, dice Debora Diodati, Presidente Croce Rossa di Roma.